Pillole

Una Pasqua silenziosa e surreale

Il 27 marzo, Papa Francesco da solo chiedeva aiuto per il mondo intero, nel silenzio irreale di Piazza San Pietro. “La foto”, come l’ha definita l’amico Luca Zanelli. Oggi, venerdì 10 Aprile, il Papa presiede la via crucis: quella stessa via crucis percorsa da chi soffre e dai tanti medici, infermieri, sacerdoti, appartenenti alle Forze dell’Ordine, cittadini giovani ed avanti negli anni. No, non c’è nulla da festeggiare in questa Pasqua, è da vivere però come ricerca della luce, di un barlume di speranza. Chi, quando la situazione diveniva critica, si è recato negli impianti sciistici, chi non rispetta le prescrizioni, chi si fa beffe della legge e della salute, come può ignorare tutto questo? Le stazioni della via crucis scritte dai carcerati, dagli ultimi, di nuovo il silenzio. Che immagini potenti! Ai colleghi che mi leggono e seguono, ai genitori mi permetto di dire: raccontate loro questo, mostrate queste immagini. L’uomo cade, cade sempre, a volte non sa rialzarsi. Ha fede, la perde, la ritrova. Prega, consapevolmente ed inconsapevolmente, si affida, perché nessuno si salva da solo. Ed ecco che, dentro ciascuno di noi, albergano pensieri e preoccupazioni di diversa entità: il conforto è pensare e sperare che la Luce illumini la strada. Buon venerdì Santo, buona serata.

Andrea Cartotto

Trainer Andrea

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.