Buoni consigli

Con uno smartphone Android porta con te la tua trasmissione radiofonica preferita!

La radio, che da sempre ci accompagna in vari momenti della nostra giornata, con l’avvento delle nuove tecnologie è sempre di più a portata di tasca. Come? Ci vengono in aiuto i podcast, ovvero file audio liberamente scaricabili disponibili sui siti ufficiali delle principali emittenti radiofoniche, che ci consentono di ascoltare ovunque desideriamo la puntata della nostra trasmissione radiofonica preferita, senza dover a tutti i costi sintonizzarci in diretta. Il podcast, infatti, ci permette ad esempio di ascoltare comodamente in serata la puntata a noi tanto cara andata in onda al mattino, in una fascia oraria in cui per impegni personali o di lavoro proprio non avremmo potuto ricorrere alla radio.

Vi ho incuriosito? Oppure siete già fruitori di podcast? Bene, per ascoltare i nostri programmi basta uno smartphone Android ed un programma ad hoc, tra i vari disponibili gratuitamente sul market ufficiale. La mia scelta è ricaduta su un progetto di Google Labs (e chi sennò…), Google Listen, applicazione leggera e gratuita.

L’interfaccia del programma, una volta installato sul nostro smartphone, è molto scarna ma pratica nell’utilizzo: nella finestra principale dovremo solo cliccare su my subscriptions e indicare nel passaggio successivo l’indirizzo (url) che punta ai podcast della trasmissione che vogliamo seguire. Rintracciarli è semplicissimo, basta andare sui vari siti ufficiali delle principali emittenti e cercare la sezione podcast. Io ho testato Google Listen con il podcast del noto programma di Radio 2 Rai Caterpillar. E’ semplice! Basta andare sul sito ufficiale, cercare la voce podcast e lì, per tutti gli utenti, è a disposizione il link da digitare (o, ancor meglio, da copiare ed incollare) direttamente nell’apposito campo offerto da Google Listen. Tempo qualche secondo, e comparirà davanti a noi una copertina con il titolo del programma, e all’interno troveremo in ordine cronologico tutte le puntate che è possibile scaricare con pochi “tap” sullo schermo dello smartphone. Ovviamente, è possibile – una volta ascoltato il podcast di nostro interesse – scaricarlo integralmente sul dispositivo oppure eliminarlo dopo l’ascolto, così da lasciare spazio ad altre mirabolanti puntate.

Inutile aggiungere che, oltre ai canali Radio Rai, interessanti podcast sono offerti da tutti i principali networks, come Radio Deejay o Radio 105.

E ora, scusate, ma ho un podcast arretrato che mi attende… 😉

Andrea Cartotto

Trainer Andrea